Monthly Archives: febbraio 2018

Gianni Cuperlo, Pd

I libri meglio leggerli per crearli serve stoffa

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Gianni Cuperlo, l’uomo più colto del Pd, potrebbe scrivere un libro, ora che ha scelto di non ricandidarsi con Matteo Renzi, ma lui sottovalutandosi confida al Giornale: «Mi piacerebbe, ma non credo di avere la stoffa». E per gli amanti delle buone letture suggerisce «Orient» di Christopher Bollen, e, appena uscirà probabilmente a maggio, «Turbine» di Juli Zeh. Fossero tutti così.

Read More
Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia

La cassa al portatore ammessa al ristorante

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Giulio Gallera, classe ’69, assessore al Welfare della Regione Lombardia, in piena campagna elettorale ha trovato un sistema per non perdere la voce. Alcune mattine fa si è presentato in un ristorante dove doveva tenere un comizio e, davanti a duecento persone stupefatte, ha tirato fuori microfoni e cassa che si era portato in macchina («altrimenti alla fine divento afono!).

Read More
Terence Hill, attore

Tiene d’occhio la camera dal negozio biologico

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Don Matteo chiamato a risolvere un nuovo caso a Montecitorio? Non proprio. Giorni fa, attorno alle 17, Terence Hill si aggirava in un noto supermercato biologico di via dei Prefetti, vicino alla Camera, accompagnato dall’inseparabile moglie. Look semplicissimo, occhio magnetico e cappellino con visiera per non suscitare attenzione. Nuovi colpevoli da identificare nei dintorni?

Read More
Virginia Raggi, sindaco di Roma

Il giudice non si inoltra nei misteri dell’animo

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Il giudice deve aver ritenuto attinente all’insondabile mistero dell’anima, l’atto con cui Salvatore Romeo («Oh Romeo Romeo, perché sei tu Romeo?») accese, in segreto a favore di Virginia Raggi, polizze per 30mila euro. Con altrettanto altruismo la Raggi, appena diventata sindaca, promosse il Romeo, senza saper delle polizze, tripicandogli lo stipendio. Vogliamoci tutti bene.

Read More