Quando l’antipatia merita cinque stelle

Maurizio Santangelo, M5s

Il senatore pentastellato, Maurizio Santangelo si fa notare per la pedanteria dei noiosissimi richiami al regolamento, o per la caccia al pianista; la settimana passata, nel corso di uno di questi suoi numerosi interventi in aula, ha detto «so che ora vi diventerò antipatico»; immediato il coro che si è levato dall’emiciclo: «Non ti preoccupare giá lo sei». Malgrado il celestiale cognome.