Monthly Archives: aprile 2016

«T’aiuta De Magistris» e Mastella si diverte

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Di cognome fa De Magistris il responsabile provinciale di Gianfranco Rotondi (FI). Così quando quest’ultimo, amico di Clemente Mastella che a Benevento è candidato come sindaco, è andato ad offrire la sua collaborazione all’uomo di Ceppaloni dicendogli «ti aiuterà De Magistris», ne è nata una scenetta divertente. «De Magistris aiuterà me?», rideva Mastella.

Read More
gaspa_bernini

Gasparri al tortello merito della Bernini

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Grande prestazione gastronomica della moglie di Maurizio Gasparri, Amina, che per festeggiare la piena assoluzione del senatore forzista in un vecchio processo, gli ha preparato uno squisito piatto di tortellini alla panna. La qualità del prodotto era però merito della bolognese senatrice Anna Maria Bernini che gli aveva regalato i tortellini artigianali di gran qualità.

Read More
StefanoQuintarelli

Quintarelli guadagna la fama di Mister byte

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Il deputato di SC, Stefano Quintarelli, è considerato l’uomo più digitale della Camera. Non è un caso che se lo si incontra in Transatlantico è sempre seduto con tablet e telefonini di ogni genere e grado. Pare proprio che sia imbattibile nella materia, tanto che perfino la presidente Laura Boldrini quando ha rinnovato il sito della Camera ha chiesto il suo aiuto. Mister byte.

Read More
Romics

Creativi senza idee infieriscono su Benito

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Militanti di CasaPound hanno fatto irruzione alla mostra di fumetti «Romics» imbrattando di Coca-cola alcune strisce su Benito Mussolini. Riprovevole l’azione dei destrorsi, perché non si spreca roba da bere o da mangiare. Scoraggiante scoprire che i nostri cosiddetti creativi siano così a corto di idee da ridursi a fare satira (satira?) su un uomo trucidato più di settanta anni fa.

Read More

Quando l’antipatia merita cinque stelle

By | Chiacchiere da Camera | No Comments

Il senatore pentastellato, Maurizio Santangelo si fa notare per la pedanteria dei noiosissimi richiami al regolamento, o per la caccia al pianista; la settimana passata, nel corso di uno di questi suoi numerosi interventi in aula, ha detto «so che ora vi diventerò antipatico»; immediato il coro che si è levato dall’emiciclo: «Non ti preoccupare giá lo sei». Malgrado il celestiale cognome.

Read More